Il curriculum e la storia

La storia

L’Associazione C.A.F. nasce in Aci Catena il 28 Gennaio 1987. Come esplicitamente dichiarato nel suo statuto, essa “ha lo scopo di promuovere, sviluppare, tutelare e divulgare la conoscenza del teatro come fatto artistico, culturale; realizzare spettacoli che traggono spunto dalla realtà sociale e folcloristica isolana, organizzare incontri, dibattiti, conferenze e seminari che consentono di approfondire gli argomenti ed i tempi più vivi della realtà sociale e non ha scopi di lucro”.
Alla data attuale l’Associazione conta più di 40 soci e di un numero considerevole di simpatizzanti.

Il curriculum

Da 28 anni, con successo e consenso di pubblico sempre maggiore, la C.A.F. presenta un cartellone teatrale composto di opere dialettali e in lingua, ed opere di carattere storico culturale, ottenendo considerevoli consensi e riconoscimenti in varie rassegne, tra questi ricordiamo:

 

  • 1995 Rassegna Kiwaniana Augusta Premio Migliore Commedia per “La zia di Carlo”
  • 2000 Rassegna Teatro Dialettale Siciliano – Acireale Premio Migliore Attore Protagonista per “Fiat Voluntas Dei”
  • 2005 Festival Teatro Dialettale EtnaArte – S.Alfio Premio Miglior Attore Protagonista e Migliore Scenografia
  • 2005 Premio Roberto Nastasi – Aci S’Antantonio Menzione Speciale per “Un Pizzico di Pizzo”
  • 2006 Premio Roberto Nastasi – Aci S’Antonio Menzione Speciale e Miglior Attore Protagonista per “ L’Altalena”
  • 2007 Premio Roberto Nastasi – Aci S’Antonio Miglior Spettacolo per “Liola’”
  • 2007 Festa Nazionale F.I.T.A. – Pizzo Calabro Nomination Miglior Spettacolo Dialettale , Migliore Attore Protagonista Migliore Scenografia per “Liola”
  • 2008 Festa Nazionale F.I.T.A. – San Benedetto del Tronto Nomination Miglior spettacolo dialettale per Miseria e Nobiltà
  • 2008 Premio Angelo Musco – Milo Premio Fita come Migliore attrice emergente a Daniela Fichera
  • 2008 Premio Roberto Nastasi – Aci S’Antonio Menzione Speciale ad Orazio Murabito, in Miseria e Nobiltà
  • 2008 Rassegna Teatrale – Viagrande Menzione speciale per Chiara Di Pietro nel ruolo di Suor Teresa, in ”Santarella”
  • 2009 Premio Carlo Mangiù – Zafferana Miglior Spettacolo per “Santarella”
  • 2009 Premio Roberto Nastasi – Aci S’Antonio Miglior spettacolo per La Fortuna con la F maiuscola”
  • 2009 Premio Roberto Nastasi – Aci S’Antonio Menzione speciale a Giuseppe Torrisi nel ruolo di Enricuccio in ” La Fortuna con la F maiuscola”
  • 2009 Festa Nazionale F.I.T.A. – Stresa Nomination Migliore attrice caratterista per Russo Maria Pia nel ruolo della Zia Laura, in “U Curtigghiu de Raunisi”
  • 2010 Premio Carlo Mangiù – Zafferana Miglio Spettacolo per “U Curtigghiu de Raunisi”
  • 2010 Premio Roberto Nastasi – Aci S’Antonio Migliore attrice non protagonista per Daniela Fichera nel ruolo di Lisa, in “U Curtigghiu de Raunisi”
  • 2010 Premio Carlo Mangiù – Zafferana Migliore attore caratterista per Turi Badalà nel ruolo del Notaio, in “U Curtigghiu de Raunisi”
  • 2011 Premio Carlo Mangiù – Zafferana Migliore attore caratterista per Turi Badalà nel ruolo del Portiere, in “Biscotti alle noci”
  • 2012 Premio Carlo Mangiù – Zafferana Zafferana Miglior Spettacolo per “Li Turchi”
  • 2013 Premio Un Re dello spettacolo – Mascalucia Miglior regia a Maria Pia Russo per “I Niputi do sinnucu”
  • 2013 Premio Un Re dello spettacolo – Mascalucia Migliore attrice protagonista per Alessia Catanzaro, in “I Niputi do sinnucu”
  • 2013 Premio Un Re dello spettacolo – Mascalucia Migliore attore protagonista per Giuseppe Torrisi, in “I Niputi do sinnucu”
  • 2014 Premio Carlo Mangiù – Zafferana Menzione speciale per Martina Torrisi nel ruolo di Mara, in “Zizzania”
  • 2014 Festival Teatro Comico– Ragusa Miglior Spettacolo per la giuria tecnica con “Fiat Voluntas Dei”
  • 2014 Festival Teatro Comico– Ragusa Miglior Spettacolo per la giuria popolare con “Fiat Voluntas Dei”
  • 2014 Festival Teatro Comico– Ragusa Miglior Attore protagonista per Turi Badalà nel ruolo di Patri Attanasiu, in “Fiat Voluntas Dei”
  • 2014 Festival Teatro Comico– Ragusa Menzione speciale per Salvo Lombardo nel ruolo di Paolino, in “Fiat Voluntas Dei”
  • 2015 Premio Carlo Mangiù – Zafferana Migliore attore caratterista per Vincenzo Catanzaro nel ruolo di Carlo, in “Tango,Monsieur?”
  • 2015 Premio Un Re dello spettacolo – Mascalucia Migliore attrice protagonista per Martina Torrisi nel ruolo di Mara, in “Zizzania”
  • 2015 Premio Un Re dello spettacolo – Mascalucia Migliore spettacolo per “Zizzania”
  • 2015 Premio Un Re dello spettacolo – Mascalucia Miglioreallestimento scenico per Paolo Filippini, in “Zizzania”
  • 2015 Premio Alfio Privitera – Fleri (Zafferana Etnea) Migliore attore non protagonista per Enrico Brancato nel ruolo di Pitirru, in “L’altalena”
  • 2015 Premio Angelo Musco – Milo Premio Fita come Migliore attrice emergente a Martina Torrisi
  • 2015 Premio Angelo Musco – Milo Migliore attrice non protagonista a Maria Pia Russo nel ruolo di Santa Mommina ne “La Baronessa di Carini”
  • 2015 II° Festival Teatro Comico– Ragusa Miglior Attore Caratterista ad Enrico Brancato nel ruolo di Pitirru ne “L’altalena”
  • 2015 II° Festival Teatro Comico– Ragusa Migliore Attrice Caratterista a Daniela Fichera nel ruolo di Nunziatina ne “L’altalena”
  • 2015 II° Festival Teatro Comico– Ragusa Migliore Scenografia per “L’altalena”
  • 2015 II° Festival Teatro Comico– Ragusa Menzione speciale per Maria Rita Mirabella come giovane attrice emergente

Nel 2010 abbiamo partecipato al 1° Festival del Teatro Dialettale Siciliano presso le Ciminiere organizzato dalla Provincia di Catania
Il lavoro svolto ad oggi ha permesso all’Associazione di realizzare interessanti scambi artistici con altre realtà del panorama teatrale siciliano e nazionale.
Merita particolare attenzione la realizzazione di un Laboratorio di Orientamento Teatrale, promosso dalla C.A.F. con la collaborazione di altre associazioni culturali di Aci Catena, e con il Patrocinio della Federazione Italiana Teatro Amatoriale, che ha permesso di avvicinare al teatro giovani e meno giovani. Questo è segno della particolare cura che, da sempre, la C.A.F. riserva alla realtà giovanile, la cui massima espressione è stata raggiunta con la realizzazione di “Pipino il breve” negli anni passati e con la collaborazione attiva con l’associazione “Il Cantiere dei piccoli talenti” che avvicina i giovanissimi al mondo del teatro.
Negli anni la C.A.F. ha anche organizzato corsi di avviamento alla musica e gruppi mascherati, un Grest per i piu’ piccoli, una mini scuola di recitazione , allestimento costumi, scenografia e trucchi teatrali, e in occasione del Carnevale spettacoli con sfilate in maschera e rassegne canore.L’impegno della C.A.F. si concretizza anche con la realizzazione di manifestazioni di vario tipo per gli anziani, in coordinamento con altre realtà sociali e con svariati enti pubblici.